post in evidenza

mercoledì 10 ottobre 2018

Nel salotto chiacchieriamo con Fabio Avena.

1)Fabio raccontaci qualcosa di te:

Sono una persona semplice ma al contempo estrosa. Buono d'animo, sensibile, amante della verità, profondamente empatico. Vivo di emozioni vere. Nel tempo ho imparato a discernere con attenzione e introspezione in ascolto e dialogo interiore i moti del mio animo, iniziando a capire meglio anche gli altri, superando gradualmente piccole timidezze giovanili che non mi permettevano di esprimermi come realmente volevo. Ho sempre amato l’arte, il disegno, l’apprendimento inteso in senso ampio leggendo ogni genere di testi sin da piccolo. La mia passione primaria è il ballo, che mi è stato molto utile per vincere a poco a poco la mia innata timidezza. Il Popping, il Funk, la Breakdance sono discipline di danza che ho iniziato a praticare in giovane età, perlopiù da autodidatta, nel periodo in cui la Street Dance iniziava a diffondersi anche nel Sud Italia e in Sicilia, la mia terra. La scrittura per me è valvola di sfogo e al contempo espressione, pura estensione della mia persona e personalità. Scrivere è esternazione spontanea delle mie ispirazioni interiori che prendono consistenza e sostanza tra prosa e poesia, alternando versi ad aforismi, riflessioni a racconti.


2) Come è nata la tua passione per la scrittura? Quali sono le tematiche principali dei tuoi scritti ?

Mi sono avvicinato al magnifico mondo della scrittura soltanto in età adulta, precisamente nel Novembre del 2001. Ho sempre scritto da solo senza mai confrontarmi con altre persone, ascoltando nel tempo i miei aneliti interiori, le ispirazioni che il cuore mi detta. Ho iniziato a scrivere quasi per caso, scrivendo il mio primo testo che nasceva in realtà quale possibile brano Rap in freestyle, che è invece divenuto vera e propria poesia introspettiva in versi liberi. Ciò che mi preme dentro è il desiderio di voler lasciare al lettore una traccia di riflessione positiva sia nelle poesie che nelle riflessioni e negli aforismi, ma anche nei racconti che racchiudono al loro interno un messaggio morale, uno spunto di riflessione per chi legge. La scrittura per me è un modo per esternare emozioni, lasciare parti di me al lettore quale testimonianza del mio vissuto, della mia visione d’insieme su vari aspetti del vivere odierno. La mia fonte principale di ispirazione è la vita stessa in tutte le sue sfaccettature. L'argomento o tema principale che prediligo è l'emozione, o le emozioni intese in senso esteso, quali aspetti del quotidiano nel bene e nel male in base a ciò che recepisco dall'esterno o dall'interno della mia essenza. Esterno in versi o prosa quello che vivo dentro, nel quotidiano. Penso che l'ispirazione vera e sincera non deve mai mancare soprattutto nelle poesie; in caso contrario, se non sentita nel profondo delle intime corde dell'animo, una poesia non trasmette nulla agli altri. L'argomento che più detesto è la politica. Non scriverei mai e poi mai di politica, in quanto penso sia un tema prettamente inutile oggigiorno, viste anche le situazioni globali che incombono attualmente. La spiritualità e la Fede stessa sono un "qualcosa" che ho conosciuto soltanto in età adulta nel 2000, quando ho iniziato a riavvicinarmi alla preghiera in pieno periodo giubilare con il mio amato Papa Giovanni Paolo II al quale ho anche dedicato dei versi.


3) La tua più recente pubblicazione ?

E’ la mia silloge poetica “Versi sotterranei” pubblicata dalla Pluriversum Edizioni a fine Giugno 2018, che raccoglie sessantadue mie poesie, le più introspettive e particolari. Il libro è un vero e proprio sentiero poetico che testimonia la mia crescita, la maturazione interiore attuata nel mio animo in istantanee di momenti in costante divenire. Traggo ispirazione soprattutto dal mio mondo interiore e da quello che vivo dentro e recepisco dagli altri in maniera empatica. I miei versi forniscono una visione globale della società e di come la vivo, di ciò che capto nel quotidiano giorno per giorno in base alle mie emozioni e al modo di interpretare la realtà.


4) Quali sono i progetti futuri di Fabio Avena?

Ho già in mente di scrivere altri libri in un immediato futuro. Ho intenzione di scrivere anche un romanzo, genere nel quale non mi sono finora cimentato, ma che mi ha sempre affascinato. Invito tutti i lettori a seguire la mia pagina Facebook “Fabio Avena” per rimanere informati sulle mie future attività, conoscere meglio me e i miei scritti, alcuni dei quali già presenti su PensieriParole.it e Aphorism.it. Recentemente ho aperto un canale YouTube dove ho inserito alcuni video da me realizzati, tra cui uno dedicato alla mia passione per la danza, che potete trovare sul web cercando “Fabio Avena” nei principali motori di ricerca.

Nessun commento: