post in evidenza

domenica 7 ottobre 2018

Il giorno in cui Facebook arrivò nel condominio Ariosto di Marisa Saccon


Sinossi:
Un giorno, il mitico social arriva anche nel condominio Ariosto e tutti gli abitanti si creano un profilo. Ognuno, a modo suo, entra così in quella dimensione del virtuale, dove si intrecceranno anche in modo grottesco, alcuni destini: Marcello conoscerà meglio le donne del palazzo compresa la moglie; Paola cercherà il riflesso di una immagine perfetta che non riesce a trovare nel mondo reale: l’Ingegner Florindo combatterà finalmente tutte le sue nobili cause.
L’unico rumore reale a fare da sottofondo a tutto questo movimento virtuale, sarà l’eco dei passi, sulle scale, di Vad, il meccanico dell’ultimo piano, l’unico a non avere il computer. La sera gli piace fermarsi nei pianerottoli bui dove attardarsi per rubare lembi di intimità e ascoltare i rumori provenienti dagli altri appartamenti, mentre sono tutti impegnati a navigare nei loro mondi virtuali, a creare relazioni, a fare salotto, a giocare agli intellettuali. Qualcuno ha detto che chi non ha un profilo Facebook è come fosse morto.
 Eppure Vad è vivo!

Recensione:
Se cercate un libro divertente ma allo stesso tempo con un contenuto importante, questo è il libro adatto per voi.
Oramai nel 2018 quasi tutti abbiamo un profilo o più profili in una piattaforma social.
Ognuno di noi con una motivazione diversa.
Preparatevi a ridere a crepapelle leggendo le avventure di Lord Rocco e Bianca Aurora( di più non posso dire sapete oramai che io non vi spoilero mai nulla).
Il romanzo è suddiviso in capitoli che esprimono di volta in volta le vicende dei vari protagonisti nei loro profili facebook.
Questa autrice compone in questo romanzo corale, un 'attenta analisi psicologica e sociale della vita in cui davvero ognuno di noi ci si potrà rispecchiare.
I social sono utili non li dobbiamo demonizzare, ci sono persone purtroppo che o per motivi economici o per motivi di salute non possono muoversi hanno problemi e sono una finestra sul mondo.Ma i social non vi cambiano la vita se voi non siete i primi a muovermi per cambiarla.
Io stessa, sono stata anni senza social, e ora vi sono per raccontarvi le mie belle letture, farvi scoprire nuove storie.
Cercate la vostra motivazione ma usatelo responsabilmente.
Se volete passare del tempo divertendovi,e riflettere allo stesso tempo, correte subito a comprare questo romanzo, adatto ai lettori di tutte le età.
Alla prossima anima lettrice.

Nessun commento: